Questo sito contribuisce alla audience di

Fiorini, Guido

ingegnere e architetto italiano (Bologna 1891-Parigi 1965). Laureatosi in ingegneria a Bologna, dal 1920 al 1930 visse a Parigi dove si dedicò alla ricerca sulle strutture metalliche, giungendo nel 1934 a brevettare la tecnica della tensostruttura in Francia, Germania e Italia. Nel 1931 partecipò al MIAR e realizzò il Padiglione ristorante futurista all'Esposizione coloniale a Parigi; tra il 1932 e il 1935 aderì al futurismo. Svolse anche attività di scenografo cinematografico e a Roma fu docente di scenografia al Centro Sperimentale Cinematografico (1934-40) e alla Facoltà di architettura (1959-65).