Questo sito contribuisce alla audience di

Magdeburgo

Guarda l'indice

(Magdeburg). Capoluogo del Land della Sassonia-Anhalt (Germania), 50 m s.m., 228.200 ab. (2003).

Generalità

Situata sul fiume Elba, è un importante porto fluviale presso l'innesto del Mittellandkanal e alla convergenza di numerose direttrici del traffico stradali e ferroviarie. Il suo nucleo più antico è concentrato intorno all'Alter Markt con una pianta caratterizzata da due vie principali e una serie di vie più brevi che le intersecano. Si sviluppò in particolare tra i sec. XIII e XVI in parallelo con il corso dell'Elba. Università. Vi nacque il compositore Georg Philipp Telemann (1681-1767).

Storia

Centro commerciale al confine con gli Slavi, fiorì sotto Ottone I il Grande quando diventò sede vescovile. In età comunale fu centro di colonizzazione della Germaniaorientale, sostenne gli imperatori svevi. Membro della Lega Anseatica, prosperò grazie ai commerci fluviali. Per un secolo, dal 1521, fu una roccaforte del luteranesimo. La città aderì alla Lega di Smalcalda nel 1531 opponendosi a Carlo V fino alla sua presa da parte di Maurizio di Sassonia (1551). Nel 1631, durante la guerra dei Trent'anni, la città venne conquistata e devastata dalle truppe di Tilly, che fece scempio dei suoi abitanti, risorgendo in seguito sotto il Brandeburgo, cui fu assegnata dai Trattati di Vestfalia (1648). Fortificata, fu presa dai Francesi nel 1806, passando alla Prussia nel 1815. Fatta segno dai massicci bombardamenti alleati durante la seconda guerra mondiale, fu occupata dalle truppe statunitensi nel 1945 e in seguito fu inglobata nella Repubblica Democratica Tedesca.

Arte

Dell'antica città sviluppatasi soprattutto dal sec. XIII al sec. XVI si sono conservate poche testimonianze, per lo più raccolte nella zona dell'Alter Markt. La prestigiosa architettura gotica del Dom Sankt Mauritius und Katharina (sec. XIII-XIV), a pianta cruciforme con coro a tribune e cappelle radiali secondo criteri di origine francese, fu soggetta, nel corso della sua lunga realizzazione, a molte varianti stilistiche. La scultura tedesca del sec. XIII trova una delle sue espressioni più alte nella serie delle Vergini sul Portale del Paradiso; l'interno conserva interessanti monumenti funebri, tra cui quelli di Ottone I e dell'arcivescovo Ernesto di Sassonia (1495), opera di Vischer. Inaugurata nell'ottobre del 2005, Die Grüne Zitadelle è un complesso di edifici di differenti epoche, completamente ristrutturato dall'architetto austriaco Hundertwasser. Nel Kulturhistoriches Museum sono contenuti dipinti dai sec. XV al XX, il Magdeburger Reiter (la statua equestre di Ottone I, eseguita nel sec. XIII; una copia è sistemata nell'Alter Markt), tessuti, arazzi fiamminghi, mobili, ceramiche. Il Kunstmuseum, sistemato nel chiostro del monastero romanico della Unser Lieben Frauen, espone sculture dal medioevo al sec. XIX e una raccolta di arte contemporanea.

Paliotto di Magdeburgo

Vanno sotto questa denominazione 20 placche eburnee (ca. 970, Berlino, Staatliche Museen) che si ritiene provengano da un paliotto eseguito per Ottone I, poi smembrato. Vi sono rappresentate con elegante semplicità e grande vigore espressivo scene del Nuovo Testamento.

Economia

Magdeburgo è un attivo centro commerciale e industriale, con stabilimenti meccanici, siderurgici, chimici, alimentari, tessili, del legno e dei materiali da costruzione. Recenti aree di sviluppo industriale sono quelle dell'ecotecnologia, del medicale e dell'ingegneria meccanica.

Media


Non sono presenti media correlati