Questo sito contribuisce alla audience di

Mozzecane

comune in provincia di Verona (21 km), 47 m s.m., 24,71 km², 4949 ab. (mozzecanesi), patrono: santi Pietro e Paolo (29 giugno).

Centro alla sinistra del fiume Mincio. Fu conteso da Mantova e Verona e, nei sec. XIII-XIV, fu sotto la dominazione scaligera, seguendo poi le vicende storiche di Villafranca. Vi ebbero giurisdizione i Dal Verme (sec. XIV), i Miniscalchi e i conti di Canossa (sec. XV). Nella parrocchiale (sec. XVII) si trova un dipinto del Brusasorci. A Grezzano sorge la villa Canossa, d'impianto sanmicheliano, ma internamente trasformata da A. Cristofali (sec. XVIII). § Le tradizionali pratiche agricole (produzione di frutta, ortaggi, cereali, foraggi, riso) insieme all'allevamento bovino mantengono un posto di rilievo nel quadro economico, caratterizzato da una vivace attività industriale, che opera soprattutto nei settori cartario, meccanico, conciario, tessile, alimentare, dell'abbigliamento, della lavorazione dei metalli e del legno.