Questo sito contribuisce alla audience di

Nasso (antica colonia)

(greco Náxos), antica colonia greca in Sicilia, situata sulla costa orientale dell'isola, in prossimità di capo Schisò, nel territorio del comune di Giardini-Naxos (provincia di Messina). Fondata nel 736 a. C. dai Calcidesi in un'area di precedenti insediamenti neolitici, eneolitici e della prima Età del Ferro, fu sottomessa da Ippocrate di Gela, poi nel 476 da Gerone di Siracusa. Alleata di Atene nella guerra del Peloponneso, fu per questo distrutta da Siracusa (404-403 a. C.); nel secolo successivo fu oscurata dalla crescita della vicina Taormina. § È stata identificata la topografia dell'esteso abitato greco-arcaico, circondato da mura (fine del sec. VI), edificate con massicci blocchi di pietra lavica, ed è stato posto in luce un santuario (probabilmente quello di Afrodite ricordato dalle fonti) con un sacello del sec. VII e un tempio del sec. V. Abbondante materiale fittile figurato e ceramica dipinta provengono dall'area urbana; si è anche scavato il quartiere suburbano dei coroplasti. Da ricordare per la sua importanza è anche la monetazione. I reperti degli scavi sono conservati nel Museo Archeologico di Naxos.

Media


Non sono presenti media correlati