Questo sito contribuisce alla audience di

Pigmòidi

Guarda l'indice

Antropologia

sm. pl. [da pigmeo+-oide]. Gruppo umano principale i cui rappresentanti sono diffusi nell'Asia insulare e in Nuova Guinea. I Pigmoidi sono caratterizzati da statura molto piccola (da 1,44 a 1,52 m); pelle di colore variabile dal bruno scuro al giallo-rossiccio scuro; cranio brachimorfo e mesomorfo; faccia rotondeggiante e con lieve prognatismo; sistema pilifero pressoché assente; labbra moderatamente sviluppate; notevole platirrinia; corpo, nonostante la piccolezza, ben proporzionato. Per molto tempo, soprattutto in virtù della bassa statura, il tipo pigmoide è stato associato, nella tassonomia razziale, ai Pigmei. Studi approfonditi hanno dimostrato, invece, che i due gruppi appartengono a ceppi indipendenti; il gruppo pigmoide si sarebbe individualizzato, a causa di un proprio processo di differenziamento microevolutivo, a partire dalla fine del Neolitico, per cui la bassa statura non costituirebbe che un'espressione particolare di evoluzione convergente. I sostenitori di una stretta parentela filogenetica tra il gruppo pigmoide e i Pigmei asseriscono invece che, in base ai moderni concetti microevolutivi, le differenze riscontrabili attualmente fra i due gruppi non sarebbero altro che l'espressione di una selezione operata, anche da condizioni ambientali diverse, su di un genotipo iniziale unico.

Etnologia

Dal punto di vista socio-culturale, i Pigmoidi, pur presentando un substrato affine, si differenziano spesso secondo l'ambiente geografico in cui si trovano; in particolare i Pigmoidi della Nuova Guinea (Tàpiro, Goliath, Nogullo, Afère, Suitani, Aiomè, Pesegem, Mansibaber, ecc.) hanno costumi molto simili a quelli dei Papua montani pur conservando nelle strutture sociali e nella quasi totale assenza di credenze religiose tracce di comuni usanze con gli altri gruppi pigmoidi. Caratteri comuni agli Andamani, agli Aeta, ai Baluga (delle Filippine), ai Semang, ai Sakai, ai Jakudn e agli altri gruppi della penisola di Malacca sono: economia basata sulla caccia e sulla raccolta; abitazione tipo tettoia-paravento; arco con frecce a punta staccabile; abbigliamento ridottissimo (grembiule pubico); struttura sociale basata su gruppi di famiglie patrilinearimonogamiche, spesso endogamiche; assenza di veri culti e credenze religiose; esposizione o abbandono dei morti.