Questo sito contribuisce alla audience di

Quiliano

comune in provincia di Savona (7 km), 32 m s.m., 49,46 km², 7032 ab. (quilianesi), patrono: Madonna degli Angeli (2 agosto).

Centro posto nell'entroterra savonese sulla riva sinistra del torrente omonimo. Sorto lungo l'antico tracciato della via Julia Augusta, fu compreso nella Marca aleramica (sec. X); possesso di Bonifacio del Vasto (1091), passò in eredità ai marchesi Del Carretto, dai quali fu ceduto al comune di Savona (1192). Occupato da Genova (1525), il territorio fu diviso in due parti, una sotto Savona e l'altra sotto Genova, rette ciascuna da un podestà. Alla fine del Settecento fu riunito in un solo municipio.§ Ai margini dell'abitato restano pochi avanzi del castello medievale. La secentesca parrocchiale di San Lorenzo, sorta su un edificio religioso precedente, ha una torre campanaria culminante in un cupolino barocco e l'interno a tre navate. A Carpignano la chiesa di San Pietro, di età romanica, appare nella versione settecentesca.§ La vicinanza con Savona ha dato impulso allo sviluppo di industrie nei settori alimentare, petrolchimico, meccanico, elettrotecnico, del mobile e della lavorazione del legno. L'agricoltura ha mantenuto una discreta importanza con produzione uva, olive, frutta, ortaggi e foraggi. Praticata è la floricoltura.

Media


Non sono presenti media correlati