Questo sito contribuisce alla audience di

Raguzzini, Filippo

architetto italiano (Napoli ca. 1680-Roma 1771). Formatosi a Napoli nell'ambito del Fanzago, esordì a Benevento (cappella di S. Gennaro nella chiesa dell'Annunziata, prima del 1724; progetto per la chiesa di S. Filippo, 1724-27). Nel 1724 si spostò a Roma su invito del papa Benedetto XIII Orsini, affermandosi tra i più tipici esponenti del rococò romano con una serie di significative realizzazioni nelle quali è sensibile l'attenzione dell'artista alla lezione dei grandi maestri del Seicento, particolarmente del Borromini e di Pietro da Cortona (ospedale di S. Maria e S. Gallicano, 1724-26; restauro della Cappella Sistina in S. Maria Maggiore, 1725-26; facciata della chiesa di S. Filippo Neri in via Giulia, 1728; chiesa della Madonna della Quercia, 1727-31). Capolavoro del Raguzzini è considerata la sistemazione della piazzetta di S. Ignazio (1727-28) che nel movimento delle facciate, disposte come scenografiche quinte teatrali, costituisce una delle migliori soluzioni urbanistiche del Settecento romano.

Media


Non sono presenti media correlati