Questo sito contribuisce alla audience di

Rambert, dame Marie

nome d'arte della danzatrice, insegnante, direttrice di compagnia inglese di origine polacca Cyvia Rambam, poi Miriam Ramberg (Varsavia 1888-Londra 1982). Dopo studi di danza a Varsavia si trasferì a Parigi per studiarvi medicina. Nella capitale francese la Rambert organizzò alcune serate di danza sul modello di quelle duncaniane. Nel 1910 si trasferì a Ginevra per frequentare i corsi di É. Jaques-Dalcroze, che seguì poi a Hellerau e di cui divenne assistente. Nel 1913 fu scritturata da S. Djagilev per i suoi Ballets Russes come assistente, per la ritmica, di V. Nijinskij, al tempo della creazione da parte di quest'ultimo della coreografia di Sacre du Printemps. Contemporaneamente era anche ballerina nel corpo di ballo della compagnia, ciò che le diede modo di studiare sotto la guida di E. Cecchetti. Stabilitasi a Londra nel 1914, proseguì i suoi studi con Cecchetti e con la Astafieva. Nel 1920 aprì una sua scuola, primo vivaio della futura rinascita del balletto inglese, e nel 1926 diede vita a un brillante complesso denominato Marie Rambert Dancers (poi, dal 1930 Ballet Club, dal 1935 Ballet Rambert, in seguito (1988) Rambert Dance Company). Eccellente talent-scout, la Rambert ha notevolmente contribuito al fiorire della moderna tradizione del balletto inglese, rivelando il talento di alcuni dei suoi migliori coreografi, fra i quali F. Ashton, A. Tudor, J. Cranko. È autrice di una autobiografia, Quicksilver (1972).

Media


Non sono presenti media correlati