Questo sito contribuisce alla audience di

Ufa

capoluogo della Repubblica dei Baschiri (Russia), 84 m s.m., 1.029.600 ab. (stima 2006).

Città sul fiume Belaja, presso la confluenza in esso dei fiume Ufa (lunghezza 933 km; bacino 52.700 km²) e Djoma. Situata sulla ferrovia Samara-Čeljabinsk, tratto meridionale della Transiberiana, e collegata tramite oleodotti ai vicini giacimenti petroliferi di Tujmazy e Išimbaj, è porto fluviale con importanti industrie attive nei settori chimico, petrolchimico, metalmeccanico, meccanico di precisione, alimentare, elettrotecnico, tessile, calzaturiero e del legno. Università (1957). Aeroporto. § Fondata nella seconda metà del sec. XVI come fortezza russa, fu presa da E. Pugačëv (1773-74) e divenne in seguito sede del governatorato dei Baschiri. Durante la Rivoluzione fu tenuta dalle forze controrivoluzionarie. Vi nacque lo scrittore Sergej Dovlatov.

Media


Non sono presenti media correlati