Questo sito contribuisce alla audience di

Xanto

antica città dell'Asia Minore, nella Licia, sul fiume omonimo (successivamente Koça), 130 km a SW di Adalia (Turchia), sorta probabilmente nel sec. VIII e distrutta dai Persiani nel 546 a. C. Risorta, fu nuovamente distrutta da Bruto nel 42 a. C. Fu ricostruita in età imperiale romana ma con la conquista araba cadde in rovina. § La città conserva testimonianze di età arcaica (acropoli licia con resti del palazzo e tempio a tre celle), classica (un tempio e tre monumenti funerari), ellenistica e romana (teatro e ). Il nome di Xanto è legato in particolare ai caratteristici sepolcri a pilastro ornati di fregi e rilievi tra cui il monumento delle Arpie (tra il 500 e il 470 a. C.), il pilastro iscritto (430-410 a. C.) e il monumento delle Nereidi (ca. 410-400 a. C.), i cui eccezionali rilievi sono conservati a Londra nel British Museum.

Media


Non sono presenti media correlati