Questo sito contribuisce alla audience di

linfangite o linfoangite

sf. [sec. XIX; dal francese lymphangite]. Infiammazione acuta o cronica dei vasi linfatici superficiali o profondi. Le forme acute sono sostenute di solito da streptococco pyogenes o da stafilococchi, pneumococco, colibacillo, isolati o associati, provenienti da ferite, foruncoli, ascessi ecc. Tipicamente compaiono sulla cute strie rossastre irregolari, di solito su un arto, che tendono a estendersi in senso prossimale verso i linfonodi regionali, ingrossati e dolenti. La terapia consiste nella disinfezione della lesione primitiva e nella somministrazione di antibiotici. Le forme croniche sono secondarie alle forme acute, a malattie croniche degli organi interni, a tubercolosi, lue, lebbra, morva, sporotricosi, filariosi. Linfangite carcinomatosa, infiammazione peritoneale dovuta a infiltrazione dei vasi linfatici da parte di cellule neoplastiche nel loro processo di diffusione; è considerata una modalità di metastatizzazione.§ Linfangite ulcerosa degli equini, malattia infettiva cronica, causata da una specie di Corynebacterium, che penetra nell'organismo dell'animale attraverso piccole ferite degli arti dove si formano dei noduli purulenti che si trasformano in ulcere.

Media


Non sono presenti media correlati