Questo sito contribuisce alla audience di

miotònico

agg. e sm. (pl. m. -ci) [da miotonia].

1) Agg., relativo alla miotonia.

2) Agg. e sm., sostanza che ha la proprietà di accentuare, con meccanismo diretto, il tono della fibrocellula muscolare liscia. Fra i miotonici si annoverano sostanze di differente origine e natura chimica: sali minerali

(cloruro di bario), alcaloidi (ergometrina, ergotossina, chinina), ormoni (ossitocina, vasopressina, angiotensina), autacoidi (istamina, serotonina), principi attivi diversi di droghe vegetali (chiodi di garofano, anice, prezzemolo, sabina, tasso, ecc.). I miotonici vengono utilizzati per ripristinare la normale attività cinetica negli stati di ipotonia degli organi e apparati costituiti da muscolatura liscia (per esempio in caso di collasso vascolare), oppure per ipertonizzare strutture normalmente funzionanti (per esempio per prevenire o arrestare emorragie).