Questo sito contribuisce alla audience di

L'arte medievale

Il romanico in Germania

Il centro più vivo del romanico tedesco fu la valle del Reno, dove fiorì una scuola architettonica romanica caratterizzata da una ricca articolazione spaziale (doppi cori, doppi transetti, cripte, torri di crociera e torri scalarie, matronei), da un forte verticalismo, da una ricca decorazione architettonica di tipo lombardo (archetti, loggette, lesene).

Tra i capolavori del romanico tedesco vanno ricordate le cattedrali di Spira (la più grande cattedrale romanica d'Europa, voltata nel 1080), Treviri (1080), Costanza (1089), Magonza (1081-1137 e 1209-37), Worms (1171-1220), S. Michele di Hildeshein nella Bassa Sassonia (1010-33), la chiesa abbaziale di Maria Laach presso Coblenza (1093-1230); le collegiate tardoromaniche di Colonia e Bonn. Infine, fuori della Renania, importante il gruppo delle fondazioni di Enrico il Leone (castello di Dankwarderode, 1175; duomo di Braunschweig).

Ricchissima la scultura in pietra, in bronzo e in legno (portali, imposte, croci trionfali, recinzioni), la pittura a fresco. In epoca romanica continuò la fioritura dell'arte monastica, a cui si deve la rigogliosa produzione di miniature, pitture su tavola, oreficerie (per lo più altari, portali e reliquiari d'oro) e arazzi.

Media

Il romanico in GermaniaIl romanico in Germania

Riepilogando

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia