Questo sito contribuisce alla audience di

Il clima

L'effetto serra

Con il termine "effetto serra" si indica un fenomeno che consiste nel riscaldamento dell'atmosfera terrestre: esso è dovuto al fatto che l'energia emessa dalla superficie terrestre, soprattutto sotto forma di raggi infrarossi (IR), per bilanciare il flusso di energia ricevuta dal Sole, viene parzialmente assorbita da alcuni gas presenti nell'atmosfera, detti gas-serra, soprattutto vapore acqueo e diossido di carbonio (CO2), e da questi nuovamente irradiata verso la Terra. In questo modo la temperatura media sulla superficie terrestre, di circa 15 °C, è maggiore a quella che si avrebbe in assenza di atmosfera (sulla Luna, dove manca l'atmosfera, la temperatura media è di circa –18 °C).

Questo fenomeno, del tutto naturale, sta tuttavia intensificandosi a causa dell'attività umana, che immette nell'atmosfera quantità sempre maggiori di gas-serra, che, secondo un'ipotesi non condivisa da tutti gli scienziati, provocherebbero un aumento della temperatura media terrestre.

Le società moderne, soprattutto a partire dalla rivoluzione industriale, per produrre energia sono ricorse alla combustione di combustili fossili (petrolio, carbone, gas naturali), particolarmente ricchi di carbonio, che nel processo di combustione si combina con l'ossigeno atmosferico formando CO2, la cui concentrazione è aumentata sensibilmente, passando nell'ultimo secolo da 270 parti per milione (ppm) a 366 ppm; l'aumento di CO2, è in parte attribuito anche alla deforestazione, che provoca una riduzione dell'attività fotosintetica delle piante, nella quale si consuma CO2.

Altri gas-serra, in gran parte legati all'attività umana, sono il metano, il protossido di azoto e i clorofluorocarburi.

Se l'immissione di CO2 nell'atmosfera dovesse proseguire secondo la tendenza degli ultimi 30 anni, si prevede un raddoppio della sua concentrazione, rispetto a quella attuale, tra circa un secolo. Tuttavia, tenendo conto anche dell'azione esercitata dagli altri gas, si ipotizza che possano crearsi condizioni equivalenti a un raddoppio di CO2 con un anticipo di circa mezzo secolo. L'aumento di temperatura conseguente a questo raddoppio viene stimato dell'ordine dei 2 °C a livello globale terrestre. Come conseguenza dell'aumento della temperatura media, si prevede una parziale fusione dei ghiacci polari (che comunque avverrebbe nell'arco di secoli), un graduale innalzamento del livello dei mari e la sommersione dei territori costieri. L'aumento di temperatura, tuttavia, comporterebbe anche un'intensificazione del tasso di evaporazione dell'acqua dalla superficie terrestre e un probabile aumento della nuvolosità, che ridurrebbe la radiazione solare che raggiunge la superficie terrestre, compensando in parte l'effetto serra. Le previsioni, ricavabili mediante modelli matematici, non sono ancora universalmente accettate, in quanto basate su una conoscenza tuttora parziale della dinamica dell'atmosfera terrestre.

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia