Questo sito contribuisce alla audience di

Alicarnasso

(greco Halikarnassós), antica città dell'Asia Minore, nella Caria, le cui rovine si trovano nel sito dell'odierna Bodrum. Colonia dorica fondata sull'omonima penisola che limita a N il golfo di Kerme, di fronte all'isola di Coo, fece parte fino al sec. VI a. C. della confederazione dorica. Passata successivamente sotto il dominio persiano, nel sec. V a. C. fu inclusa nella satrapia affidata al re di Caria. Scelta nel sec. IV a. C. dal re Mausolo come propria residenza, Alicarnasso fiorì come emporio commerciale, si ampliò e si arricchì di edifici monumentali. La città fu conquistata da Alessandro Magno e dopo un periodo di dominazione dei Tolomei e di Rodi, nel 129 a. C. fu inclusa nella provincia romana d'Asia. Alicarnasso sorse in un anfiteatro naturale, fortificata da mura costruite sulla cresta delle alture circostanti. Gli scavi hanno portato in luce resti del Mausoleo, del tempio di Ares, del santuario di Demetra e di un'abitazione romana dei sec. IV-V d. C., riccamente decorata con mosaici policromi (Londra, British Museum).

Media


Non sono presenti media correlati