Questo sito contribuisce alla audience di

Bänkelsang

cronaca in versi, a sfondo morale, di delitti, catastrofi, ecc., diffusa dai cantastorie in Germania a partire dal Quattrocento. Si eseguiva su un palco (Bänkel) con l'ausilio dell'organetto e di cartelloni. In voga nel tardo Settecento, il Bänkelsang fu ripreso da Heine, con contenuto politico, e trasformato in satira da cabaret, tra gli altri, da Frank Wedekind, Detlev von Liliencron e Bertolt Brecht.

Media


Non sono presenti media correlati