Questo sito contribuisce alla audience di

Wedekind, Frank

scrittore tedesco (Hannover 1864-Monaco 1918). Visse a Zurigo, Parigi e dal 1890 per lo più a Monaco dove, nel 1896, cominciò a collaborare al Simplicissimus. Nel 1899-1900 fu imprigionato per lesa maestà. Fu anche regista allo Schauspielhaus di Monaco, primo chansonnier della storia del Kabarett tedesco, attore nei propri drammi e dal 1906 collaborò al Deutsches Theater di Berlino. Nel suo primo lavoro, Frühlingserwachen (1891; Risveglio di primavera), affrontò lo scabroso tema della repressione sessuale fra gli adolescenti. La violenza e la purezza dell'eros è celebrata da Wedekind, contro l'oscurantismo ipocrita della società guglielmina, anche nei suoi lavori più famosi: Der Erdgeist (1895; Lo spirito della terra) e Die Büchse der Pandora (1904; Il vaso di Pandora), la cui protagonista, la bellissima, incosciente e istintiva Lulù, assurge a simbolo della lotta per l'emancipazione della carne condotta dal decadentismo e poi dall'espressionismo. Protagonisti dei drammi di Wedekind sono per lo più artisti di circo, bohémiens, prostitute e avventurieri, accomunati dalla condizione di emarginati: così nei capolavori Der Marquis von Keith (1901), König Nicolo oder so ist das Leben (1902; Re Niccolò ovvero così è la vita), Karl Hetmann der Zwergriese (1904; Karl Hetmann il gigante nano), Totentanz (1906; Danza macabra), Franziska (1911). Anche nelle sue dissacratorie pantomime e canzoni di cabaret, i Lautenlieder (1920; Canti per liuto), e in una serie di splendidi racconti, quali Mine Haha (1903), che descrive uno strano internato in cui bellissime fanciulle vengono educate alla danza, e in Rabbi Esra (1924; Il rabbino Esra), Wedekind smaschera con eguale cinismo i falsi valori del tempo e la miseria della schiavitù dei sensi. Wedekind, cje ha indicato i suoi predecessori in H. Kleist e G. Büchner ha esercitato un vistoso influsso sulla lirica giovanile di B. Brecht e sugli espressionisti; la sua figura è stata oggetto di studio, sancito dall'uscita della raccolta completa delle opere e di una biografia. Nonostante le sue tematiche siano in realtà state superate dai tempi, particolare curiosità ha suscitato la pubblicazione dei Tagebücher (1992; Diari - Una vita erotica), che coprono il periodo dal 1888 al 1918 e che sono una cronaca senza veli delle sue avventure sessuali.