Questo sito contribuisce alla audience di

Bornu

Guarda l'indice

Generalità

Regione dell'Africa centro-settentrionale, compresa nello Stato nigeriano di Borno. Si estende sulla sezione sudoccidentale del bacino del lago Ciad ed è costituita da una pianura di terreni neozoici, che si abbassa dolcemente verso NE al livello del lago (243 m s. m.), ricoperta da una stentata vegetazione saheliana e da sabbie. Gli unici suoli fertili si estendono lungo il corso del Komadugu Yobe e del Komadugu Gana, che la attraversano da SW a NE. Sulle sponde del lago Ciad la coltura del riso si alterna, nella stagione secca, con quella del sorgo. Il Bornu è una delle zone meno popolate della Nigeria e ha come principali risorse l'allevamento bovino e ovino e la coltura dell'arachide. Centri principali: Maiduguri, Potiskum e Azare.

Storia

La storia della potenza di Bornu risale al sec. IX allorché i Sefawa di Kanem si impossessarono del territorio sopraffacendo le popolazioni indigene, introducendo poi l'islamismo e un'organizzazione tipicamente feudale. Alla fine del sec. XIV e nel XV i Sefawa, sotto la pressione dei Bulala, si ritirarono verso il Bornu, dove sul finire del secolo ʽAlī ibn Dūnama (1476-1503) riportò la dinastia all'antico potere e pose la capitale a Negazargamu. Il nuovo regno assunse ben presto il controllo di tutto il territorio di Haussa e Kanem e raggiunse l'apice della propria potenza sotto Idris Alawma (1570-1602) che importò da Tripoli le prime armi da fuoco. Sul finire del sec. XVII la potenza di Bornu apparve gravemente minacciata dalla costante pressione, ai confini, dei Tuaregh del Sahara e dei Kwararafa. All'inizio dell'Ottocento, poi, si affermò la supremazia dei Fulbe che, con ʽOsmān dan Fōdio e suo figlio Muḥammad Bello, diede vita al Regno di Sokoto. Nel 1893 il Bornu fu conquistato da Rabah-Zubayr che saccheggiò la capitale e uccise il sultano Shehu Hāshim; pochi anni dopo (1900), morto Rabah in uno scontro con i Francesi, la regione veniva occupata dalle truppe inglesi di F. Lugard (1902). Da quel momento il Paese diventava una provincia del protettorato britannico della Nigeria settentrionale, seguendo di quest'ultima le vicende coloniali prima e indipendentistiche poi.

Media


Non sono presenti media correlati