Questo sito contribuisce alla audience di

Du Cerceau, Jacques I il Vècchio

architetto e decoratore francese (ca. 1520-dopo il 1584), capostipite della famiglia degli Androuet Du Cerceau. La sua fortuna, più che alle scarsissime architetture realizzate e delle quali nessuna sopravvive, è legata all'opera grafica, preziosa fonte iconografica per lo studio del Rinascimento francese: i libri con raccolte di incisioni antiche Archi (1549) e Templi (1550); i Livres d'Architecture (1559-1572) e Les plus excellents bâtiments de France (1576-79). Architetto di corte dal 1559, al servizio di Renata di Francia, poi di Carlo IX e Caterina de' Medici, Du Cerceau fornì una personale interpretazione del classicismo italiano; gli si devono i castelli di Verneuil-sur-Oise e di Charleval, entrambi distrutti e conservati solo su incisioni.