Questo sito contribuisce alla audience di

Maré, Rolf de-

impresario e mecenate del balletto svedese (Stoccolma 1888-Kiambou, Kenya, 1964). Legò il suo nome alla creazione dei Ballets Suédois, compagnia che agì a Parigi, al Théâtre des Champs-Élysées nel periodo 1924-27, valendosi dell'opera di J. Börlin in qualità di primo ballerino e coreografo. Al pari di Djagilev, ma con maggior audacia sperimentale, Maré raccolse attorno alla sua impresa i migliori musicisti (Debussy, Milhaud, il Gruppo dei Sei, Casella, Satie), pittori (Bonnard, Léger, De Chirico, Picabia) e intellettuali (Claudel, Cocteau, R. Clair) dell'avanguardia parigina. Dopo lo scioglimento della compagnia fondò a Parigi Les archives internationales de la danse (1931) e organizzò il primo concorso internazionale di coreografia (1932). Alla sua morte i materiali degli Archives sono stati divisi fra il Museo teatrale dell'Opéra e il Museo della danza di Stoccolma.

Media


Non sono presenti media correlati