Questo sito contribuisce alla audience di

Nesàzio

(greco Nésakton; latino Nesactíum), castelliere illirico dell'Età del Bronzo situato nei pressi dell'odierno villaggio di Altura (Istria). Nell'Età del Ferro fu occupato da popolazioni venete alle quali va riferita la necropoli a incinerazione ivi scoperta: le tombe più recenti (sec. V-IV a. C.) hanno corredi con situleatestine, vasi attici e apulo-geometrici. Notevoli i frammenti di sculture in pietra di stile arcaico, adoperati per proteggere le tombe. Nel 177 a. C. fu conquistato dai Romani, di cui divenne municipio. Dell'abitato romano si conservano le mura e resti del Capitolium.

Media


Non sono presenti media correlati