Questo sito contribuisce alla audience di

Ptuj

città nella regione della Podravska (Slovenia), 220 m s.m., 18.339 ab. (2002).

Situata sulla Drava, è oggi conosciuta oltre che per il suo patrimonio artistico, per la produzione di rinomati vini. § Abitata da popolazioni illirico-pannoniche, l'antica Poetovio accolse un accampamento romano in età augustea e fu con Traiano colonia romana (Colonia Ulpia Traiana Poetovio), centro importante della Pannonia superiore grazie alla sua ubicazione lungo la strada che da Aquileia portava al Danubio. Declinata per le invasioni barbariche a partire dal sec. IV, la città rinacque nel Medioevo intorno al centro fortificato con il maestoso castello. § Dell'epoca romana sono stati portati alla luce alcuni edifici e tre mitrei e attestati o identificati templi e sacelli (alla Fortuna, a Giove, a divinità materne indigene). Grandiosa è una stele sepolcrale, detta “di Orfeo” per i suoi rilievi, alta quasi cinque metri (prima metà del sec. I). Il castello accoglie oggi il Museo Regionale. Il monastero dei minoriti, risalente al sec. XIII, custodisce una ricca biblioteca con 5000 volumi, manoscritti, codici e una copia del Nuovo Testamento in sloveno (sec. XVI). § L'economia si basa sull'industria enologica, sul commercio e sul turismo, che si avvale anche di moderni stabilimenti termali.