Questo sito contribuisce alla audience di

Vedelago

comune in provincia di Treviso (18 km), 43 m s.m., 61,66 km², 13.826 ab. (vedelaghesi), patrono: san Martino (11 novembre).

Centro situato lungo la via Postumia. Legato alle vicende storiche di Treviso, passò dai vescovi al comune di questa città; subì successivamente la signoria dei Da Romano, degli Scaligeri e dei Carraresi. Nel 1389 tornò definitivamente a Venezia, cui era già appartenuto negli anni 1339-1381.§ Nella città si trova la Ricciardina, residenza risalente al sec. XVI, con barchessa del Seicento. Nella frazione Fanzolo si trova la cinquecentesca villa Emo, mentre in località Fossalunga sorgono villa Sernagiotto (sec. XVI), con facciata ornata da affreschi di scuola veneta, villa Ravagnini (sec. XVII), villa Galli e villa Alessandrini (sec. XVIII). Nella frazione Cavasagra si trova villa Corner, ora Frova, rimaneggiata in forme palladiane da F. M. Preti nel XVIII secolo. Sempre di stile palladiano è il santuario della Madonna di Caravaggio, presso la località Edifizio. Nella frazione Barcon sopravvive la barchessa di villa Pola, eretta nel 1718 da G. Massari e abbattuta nel 1861.§ L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, ortaggi, frutta, uva da vino), sull'allevamento bovino e sull'industria, attiva nei comparti meccanico, alimentare, tessile, conciario, elettrotecnico, edile, poligrafico, dell'abbigliamento, dei materiali da costruzione, dell'arredamento (mobili), della lavorazione dei metalli, del legno e delle materie plastiche.

Media


Non sono presenti media correlati