Questo sito contribuisce alla audience di

Brògi, Giùlio

attore italiano (Verona 1935). Dall'inizio degli anni Sessanta frequentò il Piccolo Teatro di Milano e gli Stabili di Genova, Trieste, Torino, interpretando i classici (Goldoni, Euripide, Shakespeare, Molière, Čechov) per registi quali Strehler, Squarzina, Zeffirelli, Trionfo, Missiroli. Dal 1956 è attivo anche in televisione (Eneide, 1971; Semmelweis, 1980; Rodolfo Graziani ultimo atto a Salò, 1985) e nel cinema, dove lo preferirono i fratelli Taviani, da Sovversivi (1967) a San Michele aveva un gallo (1971), a Il prato (1979); del 1984 è Viaggio a Citera, di Angelopulos. Ha proseguito nella sua attività cinematografica partecipando a numerosi film, fra i quali ricordiamo Il portaborse (1991) di D. Luchetti, Il segreto del bosco vecchio (1993) di E. Olmi, Terra bruciata (1995) di A. Pfaffli e La lingua del Santo (2000) di C. Mazzacurati. Nel 2006 ha recitato in teatro in Girotondo di A. Schnitzler, con la regia di P. Carriglio e l'anno seguente è stato scelto da F. Battiato come protagonista del suo terzo film da regista Niente è come sembra.

Media


Non sono presenti media correlati