Questo sito contribuisce alla audience di

Du Perron, Jacques Davy

prelato e scrittore francese (Val-de-Joux, Svizzera, 1556-Parigi 1618). Di famiglia calvinista, si convertì al cattolicesimo a Parigi; presi gli ordini, divenne vescovo, arcivescovo di Sens e cardinale. Presiedette all'abiura di Enrico IV di cui divenne grande elemosiniere e, in quanto membro del consiglio della reggenza dal 1610, durante gli Stati Generali del 1614 si oppose all'indipendenza della Corona dalla Santa Sede. Fu miglior oratore che poeta (pronunciò l'orazione funebre di Ronsard) e ancor più abile teologo e polemista (Traité du Saint Sacrement de l'Eucharistie, 1622, contro Duplessis-Mornay). Le sue poesie, riunite insieme a traduzioni e scritti vari col titolo di Perroniana nelle Oeuvres (postume, 1622 e 1623), rivestono un significativo carattere di transizione dalla Pleiade al classicismo.

Media


Non sono presenti media correlati