Questo sito contribuisce alla audience di

Fàrsalo

Guarda l'indice

(Phársala). Città nel nomós di Larissa (Grecia)

Generalità

GreciaSituata ai piedi del monte Narthákion. In latino Pharsalus.

Storia

Nel corso dei sec. V e IV a. C. assunse, in seno alla Lega Tessala, notevole importanza, contrapponendosi alla politica dinastica degli Alevadi di Larissa e a quella tirannica dei signori di Fere. Il suo nome è legato a una delle più celebri battaglie dell'antichità: quella che segnò, nel 48 a. C., la definitiva vittoria di Cesare su Pompeo. La battaglia si svolse il 29 giugno o il 9 agosto (più probabile la seconda data) e vide opposti 30.000 legionari cesariani a più di 50.000 pompeiani. Nonostante l'inferiorità numerica i legionari cesariani, grazie alla riserva, conquistarono la vittoria. Topograficamente è problema aperto se la battaglia sia stata combattuta sulla riva destra o sulla sinistra dell'Enipeo; la seconda opinione sembra però prevalere.

Arte

Di antichissime origini (sono stati rinvenuti cocci preistorici e geometrici e una necropoli micenea forse relativa alla omerica Ftia), Farsalo conserva la cinta muraria e qualche resto dell'agorà e ha restituito diverse iscrizioni votive a ZeusSoter e ad Asclepio. Nei dintorni sono grandi tombe a cupola del sec. VI a. C. ca. Tra i ritrovamenti artisticamente più notevoli vi è una stele detta L'esaltazione del fiore, del 460 a. C. ca. (Parigi, Louvre).

Economia

L'economia della città si basa soprattutto sul mercato di prodotti agricoli e zootecnici.

Media


Non sono presenti media correlati