Questo sito contribuisce alla audience di

Maharashtra

Stato federato (307.713 km²; 85.565.000 ab. nel 1994; capitale Bombay) dell'India, nel settore occidentale del Paese; affacciato a W al Mar Arabico, confina con gli Stati del Gujarat a NW, del Madhya Pradesh a N e a E, dell'Andhra Pradesh e del Karnataka a S, di Goa a SW . Il Maharashtra comprende buona parte del settore settentrionale dei Ghati Occidentali, la fascia costiera (Konkan) e un vasto settore del Deccannordoccidentale; la parte settentrionale e il versante occidentale dei Ghati tributano al Mar Arabico (fiume Tapti), il resto del territorio al golfo del Bengala tramite i fiumi Godavari e Krishna. Principale risorsa economica è l'agricoltura (cereali, cotone, semi oleosi, canna da zucchero, arachidi, tabacco), cui è addetto ca. il 70% della popolazione, seguita dallo sfruttamento del sottosuolo (ferro, carbone, manganese, bauxite, calcare) e da quello forestale (le foreste occupano il 20,8% della superficie dello Stato). Un importante giacimento petrolifero è stato scoperto al largo della costa. L'industria è concentrata soprattutto a Bombay, Pune (Poona) e Thana; predominano i settori tessile (cotonifici, lanifici e fabbriche di filati sintetici), chimico, alimentare (zuccherifici, oleifici), farmaceutico, petrolchimico, meccanico e del cemento. Il Paese è ben fornito di energia elettrica; si tratta in massima parte di energia termica, anche se non mancano energia idroelettrica (ottenuta mediante sbarramento dei principali fiumi, tra i quali si ricorda la diga Jayakwadi sul fiume Godavari) e nucleare. Una centrale nucleare è in funzione, dal 1969, a Tarapur. I principali centri urbani, oltre alla capitale, sono Nagpur, Pune (Poona), Sholapur, Kolhapur, Amravati, Akola, Malegaon, Nasik, Thana e Ulhasnagar.