Questo sito contribuisce alla audience di

Sènna

(Seine). Fiume (776 km, di cui 550 navigabili) della Franciacentrosettentrionale, tributario del Canale della Manica (baia della Senna), dove si getta con un largo estuario navigabile che ha favorito il sorgere di importanti porti marittimi e fluviali, quali Le Havre, Rouen e Parigi. Il fiume raccoglie le acque di un bacino imbrifero vasto 78.600 km², che si estende su parte della Borgogna e sulla quasi totalità del Bacino Parigino. Nasce a 471 m s.m. dall'altopiano di Langres presso Saint-Seine-l'Abbaye e scorre verso NW bagnando Châtillon-sur-Seine e Troyes, dove si ramifica in vari bracci; ricevuto da destra l'Aube presso Romilly-sur-Seine, piega verso WSW toccando Nogent-sur-Seine e Montereaufaut-Yonne, dove riceve l'apporto notevolissimo del fiume Yonne, che gli convoglia le acque del massiccio del Morvan. Ripresa la direzione iniziale, riceve da sinistra il Loing, l'Essonne, l'Eure e il Risle e da destra l'Ource, l'Aube, la Marna e l'Oise; in questo tratto bagna le città di Melun, Corbeil-Essonnes, Parigi, Poissy e Rouen. La Senna ha una grande importanza economica soprattutto come via navigabile, grazie alla scarsa pendenza del suo corso (scorre a soli 215 m di altitudine a oltre 700 km dalla foce), alla regolare alimentazione idrica e alla navigabilità di buona parte dei suoi affluenti. Il suo interesse come via d'acqua è accentuato dal fatto che il fiume è stato messo in comunicazione con altri corsi d'acqua, quali la Loira, il Reno, la Mosa e la Schelda, mediante canali navigabili che ne hanno ampiamente esteso la portata economica. § Il bacino della Senna concentra il 30% della popolazione e il 40% delle attività economiche francesi, movimentando circa 300 milioni di tonnellate di merci l'anno. Il tratto parigino del fiume, con i lungosenna e le isole fluviali, riveste notevole importanza turistica. Negli ultimi decenni la qualità delle sue acque è notevolmente migliorata, grazie alla diminuzione dell'inquinamento, ma le ingenti opere di artificializzazione limitano la naturalità del fiume. Tra le grandi alluvioni che nel XX sec. hanno interessato la Senna, la più importante è quella del 1910, che coinvolse diversi quartieri della capitale.

Media


Non sono presenti media correlati