Questo sito contribuisce alla audience di

Il novecento

In sintesi

Il crepuscolarismoIl mondo poetico crepuscolare si compone di situazioni ricorrenti, per lo più del piccolo mondo della provincia. I poeti non credono più ai valori tradizionali, filosofici, politici o scientifici imperanti. Si sentono soli e incompresi e si chiudono nel proprio disagio. La lingua è sempre dimessa e prosastica. Solo in Gozzano dominano un'ironia e autoironia lancinante.
Esponenti principaliEsponenti principali furono i poeti Guido Gozzano (1883-1916), Sergio Corazzini (1886-1907), Marino Moretti (1885-1979), Corrado Govoni (1884-1965).
Il futurismoIl futurismo è il movimento d'avanguardia più importante di inizio secolo. Si basa sul rifiuto di tutte le forme artistiche tradizionali; cerca un linguaggio sperimentale ed eversivo, adeguato alla moderna civiltà delle macchine e basato su un atteggiamento che vuole riprodurre il vitalismo dell'epoca moderna. L'elaborazione teorica fu affidata ai cosiddetti "manifesti".
Esponenti principaliIl rappresentante più significativo è Filippo Tommaso Marinetti (1876-1944), che pubblicò il primo Manifesto del futurismo (1909). Fra gli altri esponenti di rilievo: Ardengo Soffici (1879-1964) e Aldo Palazzeschi (1885-1974), il quale tuttavia dopo un'iniziale adesione al futurismo passa a una narrativa meno sperimentale e più realistica (Le sorelle Materassi, 1934).
"La Voce""La Voce" (1908-1916) è una delle principali riviste dei primi del Novecento. Il suo lavoro rappresenta e sintetizza il grande dibattito culturale d'inizio secolo. I vociani vogliono un forte impegno morale ed espressivo. La lingua poetica si apre al cosiddetto "frammentismo", cioè a un'espressione poetica capace di trascrivere direttamente il dramma esistenziale.
Esponenti principaliIl triestino Scipio Slataper (1888-1915, autore del romanzo Il mio Carso, 1912); il ligure Giovanni Boine (1887-1917, autore del romanzo autobiografico Il peccato, 1914); il genovese Piero Jahier (1884-1966, che esaltò la vita di un'umanità semplice e tenace nel romanzo Con me e con gli alpini, 1919); il goriziano Carlo Michelstaedter (1887-1910, La persuasione e la rettorica, 1913).
Federigo TozziL'arte del senese Tozzi (1883-1920) trae origine dalla rappresentazione di una materia fortemente autobiografica, fatta di ricordi ancora dolorosi, di fobie, di pulsioni profonde del suo animo. La scrittura rispetta la struttura dei periodi, gli aspetti fonetici vicino all'andamento della lingua parlata, e acquista nell'insieme una grande carica espressionistica. Sue opere principali sono: Bestie (1917), Con gli occhi chiusi (1919), Tre croci (1920), Il podere (1921).

Riepilogando

  • In sintesi

Divertiti con i quiz di Sapere.it!

Su Sapere.it sono arrivati i quiz!

Tantissime domande a risposta multipla per sfidare amici e famigliari in ogni campo dello scibilie: geografia, cinema, musica, sport, scienze, arte, architettura, letteratura, storia e curiosità, queste le categorie che metteranno alla prova la tua conoscenza.

Comincia subito a giocare coi i quiz di Sapere.it!

Enciclopedia De Agostini

Dall’esperienza De Agostini, un’enciclopedia ancora più vicina alle tue esigenze.

Agile, utile, dinamica, sempre a portata di mano, per esplorare, approfondire, conoscere, ricercare, aggiornarsi: oltre 185.000 termini che soddisfano la tua voglia di conoscenza quotidiana.

Vai all'Enciclopedia