Questo sito contribuisce alla audience di

Adrano

comune in provincia di Catania (36 km), 560 m s.m., 82,51 km², 34.490 ab. (adraniti), patrono: san Nicolò Politi (3 agosto).

Città situata alle pendici sudorientali dell'Etna, nel cui parco regionale è compresa. Sorse sul sito di Adranon, fondata intorno al 400 a. C., forse da Dionisio I di Siracusa, vicino a un famoso tempio dedicato al dio Adrano. Visse un periodo di decadenza sotto i Romani, ma riacquistò nuovo splendore con gli Arabi e i Normanni. Nel sec. XIV fu feudo del conte Matteo Sclafani, poi dei Moncada. Fu gravemente danneggiata dal terremoto del 1693 e, durante la seconda guerra mondiale, dai bombardamenti e dai combattimenti dell'agosto 1943.§ Il castello normanno, una compatta struttura a pianta quadrata, fu eretto da Ruggero I nel sec. XI e rielaborato nel sec. XIV; ospita la Pinacoteca, il Museo dell'Artigianato, l'Archivio Storico e il ricco Museo Archeologico, in cui sono conservati molti oggetti provenienti dagli scavi effettuati nei dintorni: reperti del Paleolitico, del Neolitico e dell'Età del Bronzo, ceramiche ritrovate nelle grotte usate come sepolcreti (1800-1550 a. C.), reperti provenienti da alcune necropoli dei sec. IV-III a. C. e oggetti di età ellenistica, romana, bizantina e normanna. L'ex monastero di Santa Lucia (sec. XV-XVI) ha una lunga, maestosa facciata nel cui centro fu inserita (1775) la chiesa di Santa Lucia, con campanili gemelli e, all'interno, un coro ligneo in stile rococò. Il Teatro Bellini (1846) ha la facciata in stile liberty.§ L'economia è attiva nei settori metalmeccanico, alimentare, edile, energetico (nel 1981 entrò in funzione la prima centrale a energia solare del mondo), dei materiali da costruzione e della lavorazione di legno e metalli; sono presenti depositi logistici. L'agricoltura produce agrumi, ortaggi, cereali, uva, olive e, soprattutto, i tipici pistacchi.§ Nei dintorni sono il “Ponte dei Saraceni”, di origine romana ma rifatto nel sec. XIV, e il settecentesco Ponte-Acquedotto di Biscari, con trentuno altissimi archi.

Media


Non sono presenti media correlati