Questo sito contribuisce alla audience di

Hackman, Gene

attore cinematografico statunitense (San Bernardino, California, 1931). Interprete di straordinaria professionalità e di elevata sensibilità, si è affermato con Gangster Story (1967) di A. Penn e con Il braccio violento della legge (1971) di W. Friedkin, per il quale vinse l'Oscar come miglior attore protagonista. Negli anni Settanta, Hackman ha lavorato con i migliori registi e attori di Hollywood, interpretando, fra gli altri, Lo spaventapasseri (1973) di J. Schatzberg, La conversazione (1974) di F. F. Coppola, Stringi i denti e vai (1975) di R. Brooks, Bersaglio di notte (1975) di A. Penn, Il braccio violento della legge II (1976) di J. Frankenheimer. Notevoli gli exploit di classe anche negli anni seguenti: Reds (1981) di W. Beatty, Sotto tiro (1983) di N. Roeg, Power (1986) di S. Lumet, Un’altra donna (1988) di W. Allen, Mississippi Burning – Le radici dell’odio (1989) di A. Parker, Conflitto di classe (1991) di M. Apted, Gli spietati (1993) di C. Eastwood, che gli è valso l'Oscar come miglior attore protagonista, Il socio (1993) di S. Pollack, Geronimo (1994) di W. Hill, Get Shorty (1995) di B. Sonnenfeld, Piume di struzzo (1996) di M. Nichols, Potere assoluto (1997) di C. Eastwood, Nemico pubblico (1998) di T. Scott, I Tenenbaum (2001) di W. Anderson, che è valso a Hackman il Golden Globe e La giuria (2003) di Gary Fleder.