Questo sito contribuisce alla audience di

Ottawa (città)

Guarda l'indice

capitale del Canada, 80 m s.m., 883.391 ab. (2011), Ottawa-Gatineau, l'agglomerato urbano 1.305.200 ab. (2013).

Generalità

La città è situata nella provincia dell'Ontario sulla destra del fiume Ottawa, alla confluenza dei fiumi Rideau e Gatineau, di fronte alla città di Hull (Québec). Si espande con aree residenziali verso E al di là del fiume Rideau, verso S fino alle Sandy Hills e verso O fino al lago Deschênes; a N è limitata dalla sponda destra del fiume Ottawa oltre il quale sorge la città di Hull, che – raggiungibile attraverso ponti – fa ormai parte integrante dell'agglomerato urbano di Ottawa. Principale centro politico del Paese, capitale per volontà della regina Vittoria, che nel 1858 la preferì, per la posizione geografica, a Montréal, Québec e Toronto, Ottawa è oggi una città multiculturale e bilingue (metà della popolazione è di madrelingua inglese, circa un terzo è di madrelingua francese) ed è sede del Governo. Il Rideau Canal, che la collega al lago Ontario, passando per un lungo tratto all'interno dell'abitato, è stato dichiarato nel 2007 dall'UNESCO patrimonio culturale dell'umanità. È sede universitaria (University of Ottawa, 1848 e Carleton University, 1942).

Storia

Il luogo in cui doveva sorgere Ottawa fu dapprima raggiunto e descritto da S. de Champlain nel 1613. Zona di passaggio lungo il fiume omonimo, l'area cominciò ad avere insediamenti quando vi si trasferirono, durante e dopo la guerra d'indipendenza americana, lealisti rimasti fedeli alla corona britannica. Dal primo insediamento permanente nel 1800 si sviluppò una comunità che prese il nome di Bytown, raggiungendo nel 1854 i 10.000 abitanti. In quell'anno ricevette il grado di città e il nome venne cambiato in Ottawa.

Musei e università

Gli unici edifici di una certa rilevanza dal punto di vista architettonico sono quelli di Parliament Hill, costruiti a partire dal 1859 e considerati monumento nazionale. L'intensa vita culturale della città è testimoniata dalla presenza di numerosi istituti superiori, musei, biblioteche, teatri e gallerie d'arte. Tra queste ultime, di particolare importanza è la National Gallery of Canada ( in francese Musée des Beaux-Arts du Canada), che ospita importanti raccolte di pittura, scultura e arti decorative europee e americane; si ricordano dipinti di scuola italiana (S. Martini, B. Gozzoli, F. Lippi, P. di Cosimo, D. Dossi, Tintoretto, Veronese, Canaletto, Bellotto), tedesca e austriaca, fiamminga (Memling, Rubens, Van Dyck), olandese (Rembrandt, Hals), francese (Vouet, Poussin, Lorrain, Chardin), inglese (Hogarth, Ramsay, Reynolds, Gainsborough). Vi si tengono anche mostre temporanee d'arte moderna e spettacoli musicali. Molto interessante è inoltre il Museo della Scienza e della Tecnologia. Notevoli anche il Canadian Museum of Civilization, che raccoglie testimonianze di circa un millennio di storia del territorio, e il Canada Aviation Museum, in cui sono raccolti più di 130 aerei di ogni epoca.

Economia

L'economia della città ruota intorno alle attività di governo e ai settori dell'alta tecnologia: centro di importanza mondiale, Ottawa è infatti sede di oltre 1800 aziende che operano in settori chiave come le telecomunicazioni, le tecnologie multimediali e wireless, la difesa e la sicurezza, anche se risultano particolarmente attivi anche nuovi ambiti riguardanti le tecnologie ambientali, la biofotonica e i microsistemi elettromeccanici. Importante nodo di comunicazioni ferroviarie, stradali e fluviali, la capitale è inoltre sede di industrie alimentari, tessili, della carta, chimiche, del legno, meccaniche e grafico-editoriali. Di rilevo anche le attività legate al turismo. Ottawa è servita da un aeroporto internazionale.

Curiosità ed eventi

Ogni anno, a giugno, nella capitale canadese ha luogo la Settimana Italiana di Ottawa, una manifestazione fieristica che promuove la cultura e i prodotti italiani. La città è inoltre sede di un importante Festival annuale della danza canadese (Canada Dance Festival) e di un Festival dedicato ai bambini (Ottawa International Children's Festival), fondato nel 1985, che raccoglie il meglio dell'arte teatrale e performativa dedicata all'infanzia.