Questo sito contribuisce alla audience di

Renània Settentrionale-Vestfàlia

Guarda l'indice

(Nordrhein-Westfalen). Stato confederato (Land) della Germania occidentale, 34.084 km², 18.079.686 ab. (stima 2004), 530 ab./km², capitale: Düsseldorf. Distretti governativi: Arnsberg, Colonia, Detmold, Düsseldorf, Münster. Confini: Bassa Sassonia (N,NE), Assia (SE), Renania-Palatinato (S); Belgio (W), Paesi Bassi (W).

Generalità

È il più popoloso Land del Paese: l'industria del maggior bacino carbonifero d'Europa, la Ruhr, ha riunito un cospicuo numero di città in un'area relativamente ristretta, composta da un triangolo di circa 100 km di lato in cui vivono oltre 11 milioni di abitanti. Per la sua rilevanza demografica ed economica ospitò fino al 1991 la capitale della ex Repubblica Federale Tedesca (Bonn).

Territorio

Il territorio non ha una precisa unità morfologica, ma è formato da due regioni ben definite (la Vestfalia e il bacino di Colonia), da un settore del Massiccio Scistoso Renano e da buona parte della selva di Teutoburgo, stretta e lunga dorsale collinare che si dirama dalle Montagne Medie. La Vestfalia è limitata dalla Selva di Teutoburgo a NE e dal Sauerland e dai Rothaargebirge a S e comprende i bacini dei fiumi Lippe e Ruhr, affluenti del Reno, e quello superiore dell'Ems, corrispondente al Münsterland. Tra il Sauerland a NE e le propaggini orientali e settentrionali rispettivamente del Hohes Venn e dell'Eifel a SW si apre il bacino di Colonia, percorso da S a N dal fiume Reno (Rhein). Altri importanti corsi d'acqua, oltre ai già citati, sono l'Erft, affluente del Reno, e il Rur, affluente della Mosa. Il clima è di tipo semicontinentale, con estati fresche, inverni rigidi e precipitazioni abbondanti specialmente sui rilievi. La popolazione è ripartita in uno spazio policentrico nel quale si trovano 30 città, di cui 5 con una popolazione che supera il mezzo milione di abitanti. Le città principali, oltre alla capitale, sono Bonn, Colonia (Köln), Dortmund, Duisburg, Essen, Aquisgrana (Aachen), Bochum, Krefeld, Münster, Solingen e Wuppertal. Numerose altre città superano i 100.000 ab.; tra esse Remscheid, Bielefeld, Bottrop, Gelsenkirchen, Oberhausen, Recklinghausen, Herne, Mülheim an der Ruhr, Hagen, Leverkusen, Neuss e Mönchengladbach. Le vie di comunicazione sono molto sviluppate, grazie ai 3 aeroporti (Düsseldorf, Colonia, Münster-Osnabrük) e all'importante via fluviale del Reno percorsa anche dagli assi autostradale e ferroviario.Il grosso agglomerato urbano Bonn-Essen è costellato di parchi naturali e da un parco nazionale: il Nationalpark Eifel, a SW della conurbazione, istituito nel 2004.

Economia

Un ruolo non trascurabile nel quadro dell'economia della regione hanno l'agricoltura (cereali, patate, foraggi, barbabietole da zucchero, frutta), l'allevamento bovino e suino e lo sfruttamento forestale. La presenza di un fiume navigabile come il Reno e di importanti giacimenti minerari, in particolare nel bacino della Ruhr, ha condizionato fin dal secolo scorso lo sviluppo dell'economia della regione, orientata prevalentemente verso le attività commerciali e industriali in ogni settore, favorite anche dalla presenza di un grande mercato di consumo e dalla funzionalità delle vie di comunicazione stradali, ferroviarie e idroviarie. Il sottosuolo è ricchissimo di carbon fossile (bacini della Ruhr e di Aachen), di lignite e, in minor misura, di ferro (Siegen, Dortmund, Hattingen), piombo, zinco e altri minerali. L'industria è particolarmente fiorente nei settori siderurgico, metallurgico, meccanico, tessile, chimico, del cemento e del mobile. Il settore terziario è dimensionato all'importanza industriale dello Stato; Düsseldorf è sede direzionale delle principali aziende del bacino della Ruhr; inoltre ospita importanti fiere e la sua borsa valori è fra le più dinamiche del Paese. I flussi turistici sono orientati prevalentemente a Colonia.